10 Marzo 2010
MALTEMPO

L'ondata di maltempo con la straordinaria caduta della neve sulle strade sta ostacolando la raccolta e la distribuzione di prodotti deperibili come il latte e le verdure mentre nelle campagne si segnalano frane e smottamenti e sono di fatto bloccate le semine primaverili a causa delle precipitazioni intense che hanno allagato i campi. E' quanto afferma la Coldiretti che sottolinea come in molte zone rurali per togliere dall'isolamento aziende, stalle, case e garantire la viabilità delle strade sono stati chiamati a intervenire in soccorso anche gli imprenditori agricoli con i trattori agricoli utilizzati come spalaneve e spargisale.
 
A causa delle intense nevicate serre, strutture agricole e piante hanno ceduto sotto il peso della neve e in numerose contrade rurali e aziende agricole è stato necessario intervenire per garantire l'alimentazione degli animali e per liberare le strade per consentire la consegna delle verdure e del latte munto giornalmente nelle stalle alle industrie.
 
La nuova perturbazione conferma una straordinaria caduta della pioggia che ha fatto degli ultimi due inverni i piu' piovosi da trent'anni, secondo l'Istituto di Scienze dell'atmosfera e del clima (Isac). Le precipitazioni in questa fase stagionale sono importanti per scongiurare il rischio di siccità estiva ma rischiano di aggravare il pesante bilancio di frane e smottamenti che si sono verificati sul territorio nazionale dove sono ci sono 5.581 comuni, il 70 per cento del totale, a rischio idrogeologico dei quali 1.700 sono a rischio frana e 1.285 a rischio di alluvione, mentre 2.596 sono a rischio per entrambe le calamità.
 
A preoccupare è anche il forte abbassamento della temperatura che in questa fase stagionale mette a rischio le coltivazioni invernali in campo come cavoli, verze, cicorie, carciofi, radicchio e broccoli ma a preoccupare sono anche gli effetti sugli alberi da frutta che stanno aprendo le gemme (mandorli, albicocchi, susini, ciliegi, peschi). Nessun  pericolo invece per i prodotti già raccolti da tempo come mele, pere e kiwi che sono peraltro un ottimo alleato per affrontare  a tavola il grande freddo.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi